Recensione di Smart Controller DJI: a chi serve?

958
By Aldryn Estacio

Panoramica

DJI Smart Controller è uno di quegli accessori che non ti rendi conto di quanto può essere utile fintanto che quando non lo provi. Per molto tempo, ho usato il mio tablet mentre volavo con i miei Mavic. E mentre mi godo definitivamente il grande schermo dell’iPad, l’onere di portare molti accessori in giro lo rende un po’ una seccatura.
Certo, ci vuole un minuto in più per l’installazione, ma questo non rappresenta il problema. Ti devi occupare di cavi, supporti, tablet, supporto per tablet e poi i limiti legati alla durata della batteria. Ho avuto un primo assaggio di come fosse avere un monitor integrato, quando ho volato con il Phantom 4 Pro +. Devo dire che il processo continuo di trasporto, avvio e volo con solo telecomando e drone, è un’esperienza molto più piacevole.

Unboxing

L’Unboxing di DJI Smart Controller è molto semplice. Tutto ciò che trovate nella scatola: il telecomando, gli stick extra, il carica batteria, il cavo USB-C e una guida di avvio di base. Le istruzioni dettagliate su come impostare le varie regolazioni le scaricate dal sito Web di DJI (manuale in pdf).

Dettaglio del box:
• 1 controller DJI Smart
• Set extra di stick remoti
• Caricatore veloce
• Cavo USB-C
• Istruzioni e guida rapida

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve?

Caratteristiche

Posso dire che l’efficienza è la mia caratteristica numero uno. Essere in grado di estrarre rapidamente il telecomando e il drone per farlo volare in pochi secondi , è ENORME. Non armeggiare con supporti e cavi facilita le operazioni di volo. Per quanto mi piaccia volare con il mio iPad più grande, l’esperienza utente è di gran lunga superiore con questo telecomando. Lo schermo ha un display da 1000 nit incorporato, che è simile a quello del monitor Crystal Sky da 5,5 pollici.

Questa schermata fa la differenza quando si vola in pieno giorno senza un monitor. Un’altra caratteristica che viene trascurata sono le condizioni estreme di temperatura che questo telecomando può sopportare. Ho avuto parecchi voli interrotti a causa del blocco del mio tablet, sia per il caldo estremo quando volavo a Palm Springs o nella neve quando volavo a Tahoe. Il fatto che questo telecomando sia calibrato per funzionare a temperature da -20 a 40 ° C è una caratteristica che dovrebbe essere evidenziata di più. La durata della batteria di 2,5 ore è un altro enorme miglioramento rispetto al telecomando originale. Non solo la durata della batteria del telecomando è diminuita, ma anche la batteria del tuo dispositivo mobile è stata prosciugata. Avere tutto in una sola unità è il vantaggio del nuovo controller.

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve?

Taglia

Per quanto riguarda il confronto delle dimensioni, lo Smart Controller ha all’incirca le stesse dimensioni del controller di serie con il telefono collegato. Ho pensato che fosse un dispositivo più grande, ma ho trovato che tutto andava bene nel mio caso e la differenza di dimensioni non era poi così male. Il posizionamento dello stick è leggermente più ampio sullo Smart Controller e si adatta bene alle manopole più spesse. DJI ha mantenuto lo schermo sotto gli stick, che è la stessa configurazione del telecomando originale del Mavic2, anche la sensibilità sugli stick non è cambiata.

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve?

Compatibilità

DJI Smart Controller ora utilizza l’ultima versione di OcuSync 2.0, che lo rende compatibile con la linea di droni Mavic Serie 2 (Pro, Zoom ed Enterprise). Sfortunatamente, questo non funzionerà con i vecchi Mavic o Air and Spark. Ma con nuove tecnologie e avanzamenti, queste limitazioni si accompagnano al territorio. Andando avanti, tuttavia, DJI ha detto che lo Smart Controller sarà compatibile con i futuri droni (presumo fino a quando non entrerà in gioco un altro importante progresso).

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve?

GoShare e app

Anche gli Smart Controller sono ricchi di funzionalità che migliorano la tua esperienza. C’è una slot microSD nella parte superiore, che consente di espandere la capacità di archiviazione del telecomando e di effettuare backup e trasferimenti sul campo quando necessario. L’uscita HDMI, proprio come Phantom 4 Pro +, offre agli utenti la possibilità di eseguire un feed dal vivo su un monitor o occhiali esterni.

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve? La nuova funzione GoShare semplifica il download e il trasferimento rapido di immagini o video HD sul tuo dispositivo mobile per la modifica e la condivisione. Con funzionalità come SkyTalk (in arrivo) e Waypoints 2.0 recenti, questo telecomando diventa uno strumento più prezioso.

Per chi è questo Smart Controller?

Questo telecomando è per tutti? Con un prezzo attualmente di 649 euro, non è sicuramente un acquisto alla portata di tutti. L’unica cosa da ricordare è che questo è un accessorio di fascia alta e non è necessario averlo per volare. Le stesse preoccupazioni sono state sollevate quando i monitor di Crystal Sky sono stati rilasciati. Questi monitor sono anche un accessorio premium e sono normalmente acquistati da operatori professionisti. Ciò includerebbe coloro che lavorano con droni per videografia professionale, fotografia, ricerca e soccorso, o per coloro che volano spesso in condizioni avverse come temperature estreme. In parole povere, questo telecomando è per i viaggiatori che cercano di semplificare il flusso di lavoro migliorando al tempo stesso la visibilità e il divertimento. Ha un prezzo elevato, ma una volta che inizi a volare con sistemi integrati come questo, è onestamente difficile tornare indietro.

Recensione DJI Smart Controller: a chi serve?

Domande e risposte principali?

Di questo nuovo controller ne parlano tante persone. In questo video, analizzo le 10 domande e risposte principali che ho ricevuto sul radiocomando.



Versione originale dell’articolo su dji.com/guides
Articolo di Aldryn Estacio